Cure e pulizia dei propri gioielli in Argento

Anche i gioielli hanno bisogno di essere curati e puliti periodicamente.
Per prendersi cura dei propri gioielli ossidati o anneriti esistono vari metodi, ci sono i metodi naturali oppure si può ricorrere a pannetti creati a posta per questo scopo.

Il metodo più veloce ed efficace

per riuscire a pulire i propri gioielli ed ottenere un ottimo risultato, è l’utilizzo dei pannetti in cotone creati proprio per la pulizia dell’argento, in quanto sono impregnati di una particolare sostanza chimica che li ripulisce.

Basta strofinare leggermente l’argento, per ottenere un massimo effetto lucidante, splendore invariato per lunghissimo tempo. Le qualità pulenti del panno restano inalterate fino a totale distruzione di esso.

Oppure esistono vari metodi fai da te

che risultano comunque molte efficaci per ottenere ottimi risultati pulenti.

Il dentrifricio

Tra i rimedi più diffusi vi è quello di pulire i bracciali d’argento con il dentifricio. Bisogna prendere uno spazzolino da denti a setole morbide e sfregarlo con del dentifricio sul bracciale. Attenzione a non sfregare in maniera troppo decisa, altrimenti si rischia di lasciare dei graffi.

L’alluminio e il sale

Un altro rimedio molto efficace per pulire l’argento consiste nel prendere un contenitore in alluminio (come quelli da forno) e versarci una tazza di acqua tiepida con un paio di cucchiaini di sale, mischiando e cercando di farlo dissolvere. Successivamente bisogna immergervi i bracciali d’argento e lasciare che la reazione chimica si attivi. Per renderli ancora più lucenti si possono poi sfregare con dei fogli d’alluminio.

Il bicarbonato

50 grammi di bicarbonato di sodio per un litro d’acqua basteranno a far tornare i vostri gioielli in argento lucidi e brillanti come nuovi: basterà sciogliere il bicarbonato nell’acqua calda, lasciarla raffreddare ed immergervi i bracciali. Risciacquare dopo qualche minuto e asciugare con un panno delicato. Per le macchie particolarmente grandi o difficili da rimuovere, si potrà ridurre la quantità di acqua e creare una pasta da spalmare con l’aiuto di un pennello o di una spazzolina, direttamente sulle macchie.

L’acqua di cottura delle patate

È persino possibile lucidare i gioielli in argento utilizzando l’acqua in cui avete in precedenza bollito le patate, infatti questi tuberi bollendo producono una sostanza che rimuove le tracce di ossidazione. Una volta rimosse le patate, immergete nell’acqua non più bollente gli oggetti in argento, e lasciateli il tempo necessario per vedere sparire lo strato scuro e le macchie. Se volete ottenere risultati in meno tempo e con più efficacia, potete aggiungere anche due cucchiai di aceto.